Ecco un nuovo quadro, questa volta ho usato tantissimi colori ed è venuto fuori questo:

Acrilico su tela 50×50

Fujiko non è la ragazza di Lupin anche se lui lo crede… Abilissima truffatrice, usa il suo fascino per arrivare al suo scopo che quasi sempre consiste nel rubare il tesoro di cui si è appena appropriato Lupin. Ma questa volta il re dei ladri ottiene la sua rivincita; Un bacio rubato meglio di qualsiasi tesoro o bottino conquistato!!!

IL BACIO RUBATO…

Quadro Pop Art – Acrilico su tela – 40×50

Fase di realizzazione

Fase di realizzazione

Vi piace??? potrete vederlo dal vivo… Dove? Quando? Date un’occhiata alla locandina qui sotto:

Fujiko la bonazza. Nella versione italiana si chiamaMargot. Giovane, bella, pensa solo a sfruttare Lupin per raggiungere i suoi scopi. Il suo nome originale per intero è Fujiko Mine, che significherebbe cime gemelle, con evidente riferimento ai suoi grandi seni. Il suo profumo preferito è Chanel n°5, è alta 167cm, guida moto Harley-Davidson e Kawasaki, oltre ad una Austin Mini. Io ho voluto dedicarle un Primo Piano. Quadro in stile Pop Art, acrilico su tela. Dimensioni 50×50. Come al solito spero vi piaccia.

Ciao a tutti, oggi vi propongo un tutorial per ricreare un effetto in stile Pop Art.
In rete se ne trovano molti ed in diversi stili, differenziano tra loro solo per alcuni punti e grossomodo la procedura è questa che vi mostro oggi. Quando si parla di Pop Art alla maggior parte delle persone viene in mente il famoso ritratto di Marilyn Monroe ad opera di Andy Warhol e, di conseguenza, quasi tutti i tutorial si sono adeguati.. In realtà la Pop Art contraddistingue principalmente per il fatto di usare come soggetti prodotti che possiamo vedere tutti i giorni, come una scatoletta di pomodori o un’insegna particolare o un cacciavite, qualsiasi cosa..

Quindi imparate la tecnica e provate ad applicarla a qualcosa di diverso, che non sia il viso di un’attrice famosa…ed io pian piano inizierò uno studio che mi porterà a realizzare quadri in stile POP ART, legati a tutto ciò che vedo in giro e mi colpisce; macchina fotografica sempre con me per immortalare queste situazioni!

Ma adesso parliamo del TUTORIAL:

1) Scaricate un’immagine da dove volete
Apritela e ritagliate la parte che vi interessa.

Immagine originale per il tutorial photoshop stile Pop Art

2) Ora duplicate il livello sfondo e rinominatelo in “Ragazza

3) Andate nella palette Canali, selezionate il canale Verde e duplicatelo.

Rendete visibile solo il canale “Verde copia” e andate in Immagine–>Regolazioni–>Livelli e impostate come vedete nell’immagine sottostante:

imm-regolazione-livelli

Ora selezionate un pennello di colore nero e pitturate tutte le parti della figura che non sono nere, dovreste ottenere un’immagine come quella in figura:

canale-verde-copia

4) Ora, tenedo premuto il tasto ALT premete sulla miniatura del canale “Verde Copia“, poi andate su Selezione –> Inversa per selezionare tutta la figura nera.

Ora potete rendere visibili gli altri canali e nascondere (cliccando sull’occhietto alla sinistra della miniatura) il livello “Verde Copia”. Non disattivate la selezione,

5) Tornare alla palette livelli, selezionate il livello “Ragazza“, CTRL + C e CTRL + V per copiare ed incollare in un nuovo livello la ragazza estratta dallo sfondo.

Soggetto estratto dallo sfondo con adobe photoshop

6) Andate in Immagine–>Regolazioni–>Togli Saturazione per desaturare l’immagine ritagliata.

7) Cliccate con il tasto destro del mouse sul livello “Ragazza”, fate duplica livello e selezionate come destinazione “Nuovo” come nell’immagine sottostante:

nuovo-livello

Avrete cosi l’immagine ritagliata e desaturata in un nuovo livello.

8) Andate adesso su Immagine –> Regolazioni –> Soglia ed impostare il valore a 110, come nell’immagine sottostante:

soglia

Ora, applichiamo un effetto di sfocatura, andate su Filtro –> Sfocatura –> Controllo Sfocatura ed applicate un raggio di sfocatura che si aggira intorno a 0,5 pixel.

A questo punto dovreste avere un immagine di questo tipo:

ragazza-sfocata

10) Ora non resta che colorare la nostra immagine:

Usate questi colori di riferimento:

Colori Pop Art

11) Per ogni parte che colorate, create un nuovo livello ed impostatene il metodo di fusione su Moltiplica.

N.B. Può darsi che i capelli non vengano scontarnate alla perfezzione, se mettendo lo sfondo notate un fastidioso contorno bianco, selezionate il livello contenente la ragazza e tenendo premuto il tasto ALT cliccate sulla sua miniatura, si crea cosi una selezione intorno ad essa.

 

Ora, mantenendo la selezione attiva, create un nuovo livello, rinominatelo in Capelli e con il colore di sfondo pitturate il bordo bianco dei capelli. Impostate il metodo di fusione su moltiplica ed il gioco è fatto.

12) Una volta che si è finito di colorare duplicate il livello contenente la ragazza, rinominatelo in “Ragazza Mezzetinte” e andate in Filtro –> Schizzo –> Pattern Mezzetinte, impostate i valori come segue:

pattern_mezzetinte

14) Abbassate l’opacità del livello “Ragazza Mezzetinte” a circa il 60% e avete finito.

livelli1

15) Ed ecco l’immagine che è venuta a me, facendo un pò di pratica vi riusciranno lavori decisamente fatti meglio… provate!!

Tutorial photoshop, effetto Pop Art, risultato finale

BUON DIVERTIMENTOOOOO……….

Lupin nuovi arrivi…

Pubblicato: 7 dicembre 2011 in Senza categoria

Due quadri che ho fatto da parecchio tempo ma non ho ancora messo in rete….

E’ arrivato il giorno dell’album postumo di Amy Winehouse in uscita il 5 dicembre. La cantante scomparsa lo scorso 23 luglio nel suo appartamento riesce ancora a fare notizia grazie proprio alla sua voce che continua a farla rivivere nei cuori di tutti gli appassionati di musica.  L’album, Lioness: Hidden Trausers, riuscirà in poco tempo dall’uscita a conquistare le vette di tutte le classifiche musicali. Nel frattempo il padre di Amy, Mitch Winehouse, ha voluto mettere all’asta il vestito che sua figlia ha indossato per la copertina del suo secondo album Back to Black del 2006. Vestito messo all’asta per 50 mila euro. Io invece ho voluto creare un quadro in stile PopArt che rappresenta la cantante scomparsa, lo metto all’asta ma fidatevi potete averlo per molto meno 😉 Spero vi piaccia!!!

 

Chi erano i Beatles sicuramente lo sapete tutti o quasi; ad oggi sono tra i più, se non il più grande gruppo rock di tutti i tempi… Ma quello che vi racconterò in questo articolo è sicuramente noto a poche persone, forse chi era nato in quegli anni, ricorderà le reazioni dei fans che distrussero i dischi dei loro beniamini diventati blasfemi, di un’America allora molto più puritana che reagì molto male a quella bravata degli scarafaggi e del Vaticano, che solo a distanza di parecchi anni ha perdonato i ragazzi di Liverpool per quella spavalderia. “Il 4 marzo 1966 – I Beatles dichiarano di essere più famosi di Gesù

 

Di cosa parlo? Di una delle più famose, e scandalose, frasi che la storia musicale ricordi.
Durante un’intervista John Lennon pronuncia un’infelice affermazione: “Non so cosa scomparirà prima, se il rock ‘n’ roll o il Cristianesimo…ma ora siamo più famosi di Gesù”.
Ovviamente si scatenò l’inferno! E probabilmente si scatenerebbe anche oggi di fronte a una frase del genere. Frase che probabilmente era stata mal costruita e, dunque, mal interpretata…
Dopo poco, fortunatamente, Lennon ritirò tutto e si scusò. Avete altre curiosità su di loro? Commentate, lasciatemi un post…

 

Io ho realizzato un quadro che rappresenta i 4 ragazzi di Liverpool, spero vi piaccia…a me piace tanto!!!

Image

Marilyn, a partire dai trent’anni, usò spesso come cura di bellezza per il viso uno spesso strato di vaselina, sebbene sconsigliata da alcuni conoscenti esperti di cosmesi, convinti che avrebbe soltanto agevolato la crescita sul viso di peli superflui. E avevano ragione. Se, infatti, si osservano attentamente alcune immagini dell’attrice in primo piano o di profilo, scattate negli ultimi anni della sua esistenza, si nota come sulle guance, all’altezza delle basette, le sia cresciuta un po’ di peluria (bionda, poiché il suo parrucchiere aveva il compito di ossigenarla, insieme ai capelli).

* Marilyn è nata bruna, si fece bionda ossigenata dietro consiglio di un fotografo secondo il quale in tal modo avrebbe avuto più fama.

* Si è affermato che Marilyn avesse avuto anche alcune relazioni lesbiche, una tra le quali con Elizabeth Short, la famosa vittima di un omicidio di Los Angeles. Ma in merito a queste affermazioni non esistono tuttavia certezze.

* La canzone Candle in the Wind (1973), scritta da Bernie Taupin ed Elton John, era dedicata a lei. Elton John l’ha successivamente riscritta per il funerale di Lady Diana Spencer.[4]

* Tra gli improbabili fans di Marilyn si annoverano Albert Einstein e Ayn Rand.

* Marilyn fu proposta al principe Ranieri III di Monaco come possibile moglie. Lui poi sposò Grace Kelly, la cui fama si fuse con quella del principato stesso.[5]

* Le immagini di Marilyn sono proprietà del suo fondo e non ne è permessa la copia integrale.

* L’assegno da ventimila dollari che Eunice Murray tentò di incassare dopo la morte della Monroe è in mostra allo Hollywood Entertainment Museum a Hollywood.
ecc………
Qui sotto c’è il mio tentativo di raffigurarla….

 

Si può essere tutto cio che si vuol essere, basta trasformarsi in tutto ciò che si pensa di poter essere!!!

freddie_mercury_30.jpg

Non diventerò una stella,diventerò una leggenda!Voglio essere il Rudolf Nureiev del rock n’roll.

Non sono uno di quelli ossessionati dalle celebrità.Come potrei esserlo? Sono io una celebrità!

SUA MAESTA’ LA REGINA

Freddie Mercury, – pseudonimo di Farrokh Bulsara – (Stone Town5 settembre 1946 – Londra24 novembre 1991), è stato un cantantecompositore emusicista britannico di origine Parsi.2035014505.jpg
Considerato da larga parte della critica e dell’opinione pubblica la voce delsecolo e il miglior cantante di sempre, Mercury è noto per due caratteristiche, il suo carisma fuori dal comune e la sua straordinaria voce (con un’estensione vocale pari a 3 ottave senza l’uso del falsetto). Raggiunse la sua fama quale cantante del leggendario gruppo rock britannico, i Queen. Mercury fu autore di canzoni quali Bohemian RhapsodyWe Are the ChampionsSomebody to LoveKiller QueenDon’t Stop Me Now , Under Pressure (accreditata anche a David Bowie) e molte altre, anche da solista. Inoltre il suo singolo Barcelona nato dalla collaborazione con il soprano spagnolo Montserrat Caballé è stato l’inno ufficiale dell’olimpiade di Barcellona del 1992.

Mi è sembrato giusto fare un quadro anche per lui….Come non immortalare su tela L’ultimo immortale!!!! Naturalmente spero sempre che vi piaccia.
– Quadro acrilico su tela
– Misure 20×30
Completamente fatto a mano



da me naturalmente………

Audrey Hepburn….e le mie tele

Pubblicato: 3 novembre 2011 in Senza categoria

Audrey Hepburn, all’anagrafe Audrey Kathleen Ruston (Bruxelles4 maggio 1929 –Tolochenaz20 gennaio 1993), è stata un’attrice britannica. Cresciuta in Olanda sotto il regimenazista, durante la seconda guerra mondiale studiò danza per poi approdare al teatro e infine alcinema.

Vincitrice di un Oscar, di tre Golden Globe, di un Emmy, di un Grammy Award, di quattro BAFTA, di due premi Tony e di tre David di Donatello, la Hepburn fu una delle figure di spicco del cinema statunitense degli anni cinquanta e sessanta.
Nel corso della sua carriera lavorò con registi come Billy WilderGeorge Cukor e Blake Edwards, oltre che con attori del calibro di Gregory PeckHumphrey BogartCary GrantRex Harrison eWilliam Holden, e divenne famosa grazie a ruoli come quello della Principessa Anna in Vacanze romane (1953), interpretazione che le valse l’Oscar come migliore attrice, di Holly Golightly inColazione da Tiffany (1961) e di Eliza Doolittle nel film musicale My Fair Lady (1964). Altri importanti film cui prese parte sono Sabrina (1954), Sciarada (1963) e Come rubare un milione di dollari e vivere felici (1966).
Negli anni settanta e ottanta apparve sempre più raramente sul grande schermo, preferendo dedicarsi alla famiglia. Nel 1988 fu nominata ambasciatrice ufficiale dell’UNICEF e, da quel momento fino alla sua morte, si dedicò assiduamente al lavoro umanitario, in riconoscimento del quale ricevette nel 1992 la Medaglia presidenziale della libertà (Presidential Medal of Freedom)[1] e nel 1993 il Premio umanitario Jean Hersholt (Jean Hersholt Humanitarian Award).
Audrey Hepburn è stata proclamata nel 1999 la terza più grande attrice di sempre dall’American Film Institute, ed ha una sua stella sull’Hollywood Walk of Fame, al 1652 di Vine Street.

Qui sotto ci sono i miei quadri dedicati all’attrice
Spero vi piacciano…….